8 semplici passi per mettere al sicuro i nostri occhi

1. Esami regolari della vista sono necessari anche se non si è costretti ad utilizzare gli occhiali. Tra i 21 e i 40 anni è consigliata una visita ogni due anni, mentre chi ha più di 40 anni dovrebbe farsi visitare annualmente.

2.
Uno dei migliori amici della vista è un’alimentazione corretta. In particolare, i cibi che favoriscono la circolazione non proteggono solo il cuore, ma anche gli occhi, mentre quelli ricchi di zinco aiutano a contrastare i danni provocati dalla luce. Infine, le vitamine sono fondamentali per la salute dei nostri occhi.

3.
Non trascurare i fastidi agli occhi. Irritazioni e arrossamenti devono essere leniti con impacchi freddi (camomilla, fiordaliso, malva), mentre le sensazioni di “sabbia nell’occhio” devono essere eliminate con degli sciacqui, magari con una soluzione salina. Se i problemi dovessero persistere è bene rivolgersi a un medico.

4.
Dei buoni occhiali da sole proteggono davvero. Gli ultravioletti non danneggiano solo la pelle, ma anche gli occhi. Fra i problemi che possono derivare dall’esposizione a lungo termine a queste radiazioni sono inclusi cataratta, disturbi alla cornea e addirittura il cancro della palpebra.

5.
Quando si utilizzano lenti a contatto l’igiene è fondamentale. Oltre a lavarsi sempre le mani prima di toccarle ci sono altre regole da seguire: utilizzare soluzioni idonee, pulire e asciugare il contenitore delle lenti ad ogni utilizzo e sostituirlo ogni 2-3 mesi.

6.
I prodotti per il make up, anche se di qualità, possono diventare pericolosi se invecchiano. I batteri, infatti, crescono facilmente nei liquidi o nelle creme. Dopo la prima apertura è bene non conservarli oltre il tempo indicato sulla confezione. Non solo, struccarsi accuratamente ed evitare di applicare i cosmetici nella parte interna dell’occhio aiuta a ridurre i rischi.

7.
Meglio prendersi una pausa dal computer. Di per sé lo schermo non è pericoloso per gli occhi, ma può appesantirli e seccarli. Non a caso quando siamo di fronte al computer sbattiamo gli occhi circa il doppio delle volte rispetto a quanto facciamo in altre circostanze. Una buona regola da seguire è abbandonare lo schermo almeno per 20 secondi ogni 20 minuti.

8.
Il fumo aumenta il rischio di sviluppare una cataratta e peggiora la secchezza oculare. Non solo, promuovendo l’aterosclerosi può danneggiare la retina e ridurre le capacità visive. Smettere permette di riportare i rischi a valori nella norma.

Loading Facebook Comments ...